A Castagnole Lanze è il momento del festival Contro

Si parte con la “Notte Nomade”. Attesa per il 48° concerto della band guidata da Beppe Carletti. Poi Lou Dalfin, Umberto Tozzi, Eiffel 65 e Max Angioni

VALENTINA FASSIO

26 Agosto 2022 alle 09:00

3 minuti di lettura

Il concerto dei Nomadi a Castagnole Lanze nel 2020 

Canzone d’autore e rock, pop e rap, suoni occitani e dj, e l’immancabile appuntamento con i Nomadi: il festival «Contro» conferma le sue eccellenze sonore e rilancia con un’edizione ricca di ospiti. Tra le rassegne musicali estive più longeve d’Italia, è di casa a Castagnole Lanze, terra della canzone d’impegno: nel nome di Augusto Daolio e Dante Pergreffi dei Nomadi, «Contro» è l’evento che richiama ogni anno migliaia di appassionati. Da stasera al 3 settembre, il cartellone è ricco di opportunità e promette «buon cibo, musica e intrattenimento»: in piazza San Bartolomeo si alterneranno spettacoli, concerti, eventi, con serate gastronomiche dedicate ai prodotti tipici del territorio come la nocciola, celebrata nella storica fiera.

Stasera, venerdì 26 agosto, l’apertura è affidata alla «Notte nomade»: sul palco si alterneranno Chiara De Lorenzo (giovane interprete e cantautrice genovese), il gruppo di percussionisti TimbalesRoyal Party Band, il dj e produttore Roberto Molinaro (ingresso libero). Nella stessa serata, appuntamento con «I cortili della Festa della Barbera incontrano il Festival Contro»: 16 tappe per degustare piatti e vini (dalle 20).

Una giornata che annuncia il ritorno dei Nomadi, sul palco domani con un doppio concerto: alle 18,30 la prima parte, alle 21,30 la seconda (biglietti 25 euro). Nel mezzo, tra le due esibizioni, ci sarà la «Cena nomade» con piatti tipici della tradizione (su prenotazione, 20 euro).

Cittadini onorari di Castagnole, tra le band più longeve della storia musicale, secondi solo ai Rolling Stones, Beppe Carletti, Cico Falzone, Daniele Campani, Massimo Vecchi, Sergio Reggioli, Yuri Cilloni sono protagonisti di un rito storico: quest’anno sarà il 31° Raduno Estivo Nomadi Fans Club e il 48° concerto castagnolese, la prima volta è stata nel 1967 e poi ininterrottamente dal 1974.

Il tour prende il titolo dall’album «Solo esseri umani», il 42° in studio, uscito nel 2021. Oltre al nuovo album, nel programma del concerto si potranno riascoltare i brani che hanno segnato la storia del gruppo nato nel 1963, che non ha mai smesso di rinnovarsi, senza tradire lo spirito nomade che lo contraddistingue. Fondati da Beppe Carletti e Augusto Daolio, oltre 70 album all’attivo (dischi registrati in studio, dal vivo e raccolte), i Nomadi hanno scritto e continuano a scrivere una storia lunga più di 50 anni. I Nomadi vantano un’intensa attività dal vivo scandita da decine di concerti ogni anno, con una media annuale di oltre un milione di spettatori senza età, giovanissimi e over.

Domenica 28 agosto saliranno sul palco gli Explosion (con all’attivo una media di 170 concerti a stagione, la band propone due ore di spettacolo con hit italiane e internazionali), con serata gastronomica dedicata alle Friciule castagnolesi.

Lunedì 29 il festival si aprirà al mattino per la 163ª Fiera della Nocciola. Dopo esposizione di macchine agricole e industriali, incontri e premiazione dell’8ª edizione del Concorso Qualità Nocciola Piemonte Igp, alla sera sarà servito il «Gran fritto misto alla piemontese» (18 portate, 28 euro, su prenotazione), per chiudere con il liscio portato sul palco dall’orchestra I Roeri.

Nel programma di «Contro» non può mancare la tradizionale notte occitana con i Lou Dalfin: gruppo musicale piemontese nato nel 1982, rivisita la musica tradizionale occitana rielaborandola e contaminandola con la musica moderna, affiancando agli antichi strumenti acustici, quelli più noti della musica rock, jazz e reggae. L’appuntamento con i Lou Dalfin è per martedì 30, con serata gastronomica.

Le canzoni dei Queen, lo show adrenalinico della Divina Band e il rap del giovane artista castagnolese Mahico saranno sul palco mercoledì 31 agosto. Ospite atteso sul palco di piazza San Bartolomeo, Umberto Tozzi arriverà a Castagnole giovedì 1° settembre. «Gloria forever» è il progetto che, nell’anno del 70° compleanno dell’artista, celebra la musica e la carriera di uno dei più grandi cantautori del panorama musicale italiano (biglietti 20 e 25 euro, 35 euro con posti a sedere, primo settore numerato).

Quest’anno il festival ospiterà anche gli Eiffel 65, che divideranno la serata con l’astigiano Trigno (all’anagrafe Pietro Bagnadentro) e Tutta Fuffa dj set (venerdì 2 settembre, biglietti 15 euro).

Per chiudere in bellezza ci sarà spazio anche per la risata con il cabarettista Max Angioni. Nato come attore teatrale all’Accademia del Comico di Milano, è la nuova star della comicità italiana, reduce dai successi di Italia’s Got Talent, Zelig, Lol2, a fianco di Giallini e Panariello nel varietà «Lui è peggio di me», con Belen Rodriguez e Teo Mammuccari a Le Iene, Angioni sarà a Castagnole il 3 settembre con il suo nuovo irriverente spettacolo «Miracolato» (15 euro). I biglietti per «Contro» sono disponibili in prevendita su http://www.ticketone.it e nei punti vendita abituali.

https://www.lastampa.it/asti/2022/08/26/news/acastagnole_lanze_e_il_momento_del_festival_contro-7331454/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.