2021.09.14 VERONA RAF-TOZZI

MUSIC CONCERTI & EVENTI

«Arena ’60 ’70 ’80»: la prima volta di Amadeus all’Arena di Verona

«Arena '60 '70 '80»: la prima volta di Amadeus all'Arena di VeronaSFOGLIA GALLERY

In attesa di capire se condurrà o meno il suo terzo Festival di Sanremo di fila, Amadeus scalda i motori per «Arena ’60 ’70 ’80», 2 serate-evento che andranno in scena il 12 e il 14 settembre per poi essere trasmesse su Raiuno a ottobre che lo vedranno per la prima volta come padrone di casa della «sua» Verona

Dopo il grande successo della serata-evento con protagonista Il Volo che ha, di fatto, segnato la ripartenza dei grandi eventi in presenzal’Arena di Verona torna ad accendersi il 12 e il 14 settembre grazie a due appuntamenti speciali, intitolati Arena ’60 ’70 ’80, che ripercorreranno i più grandi successi che hanno segnato trent’anni di storia della musica italiana puntando su conduttore d’eccezione: Amadeus, che, a discapito di quanto si possa pensare, prima d’ora non aveva mai condotto una serata dall’Arena nonostante abbia vissuto a Verona per tanti anni.

 «Saranno due serate di gioia e divertimento, per me emotivamente importanti. I miei genitori vivono ancora a Verona, e io ci sono rimasto fino ai vent’anni, quando mi sono trasferito a Milano» ha raccontato Amadeus nel corso della conferenza stampa dell’evento che sarà trasmesso su Raiuno il 2 e il 9 ottobre, come ha specificato il direttore Stefano Coletta.

Gli ospiti delle due serate sono ancora in via di definizione ma, per il momento, Amadeus ha confermato la presenza degli Europe, autori della grande The Final Countdown; di Gazebo, star di brani come I Like Chopin e Masterpiece; di Loredana Bertè, di Patty Pravo e della coppia formata da Umberto Tozzi e Raf. I biglietti per la serata, prodotta da Arcobaleno Tre, sono già disponibili in prevendita sul circuito Ticketone, e saranno un’occasione unica non solo per riassaporare la musica dal vivo, ma anche per rivivere i successi con i quali Amadeus è cresciuto: «Canzoni come Figli delle stelleVamos a la PlayaEasy Lady e Splendido Splendente fanno parte della storia della musica italiana e dell’Arena» ha raccontato il conduttore che, in Arena ’60 ’70 ’80, si proporrà anche in veste di dj-vocalist, proponendo la sua playlist e interagendo direttamente con tanti ospiti. «Sono contento che realizzeremo queste due serate in questo scenario meraviglioso: rivedere le persone tra gli spalti è il simbolo di una ripresa che abbiamo evocato tante volte tra i 2 Sanremo e che, ora, possiamo finalmente regalare agli italiani insieme a un po’ di leggerezza» ha aggiunto Coletta, che ha definito Amadeus «l’uomo del momento», il simbolo di un lavoro faticosissimo che ha portato avanti con professionalità straordinaria

È per questo che gli sponsor e i discografici premono per un «Ama Ter» a Sanremo anche se, per il momento, Amadeus sceglie di prendere tempo: «Ho un rapporto splendido con l’azienda: ne stiamo parlando, stiamo dialogando, ma per me la priorità è poterlo fare se ci sono le possibilità. Potrebbe essere il Sanremo reale della rinascita» ha detto Amadeus che, per ora, non può confermare nulla: né se accetterà l’incarico, né se al suo fianco ci sarà ancora una volta Fiorello, con il quale continua a sentirsi senza, tuttavia, toccare l’argomento Sanremo («È una cosa che deve venire da lui, se se la sentirà»). Intanto al conduttore va il merito, oltre di aver contribuito in maniera decisiva alla scalata dei Maneskin a livello internazionale (non fosse stato per lui, a Sanremo non li avremmo sentiti), anche di aver portato a casa due delle edizioni più difficili del Festival«Sanremo ti cambia perché entri in una macchina pazzesca e lavori, condividendo qualsiasi cosa, con un gruppo fantastico. Mi ha cambiato e migliorato, anche dal punto di vista dell’esperienza. Nel primo Sanremo c’era un’energia pazzesca. Nel secondo è come se avessimo fatto 5 Sanremo contemporaneamente per colpa della pandemia, ma non ci siamo mai arresi. Il pubblico ricorda il Festival di quest’anno ancora più del precedente. È stata una vittoria».

(Foto di apertura di Marco Rossi per Ufficio Stampa Rai)

https://www.vanityfair.it/music/concerti-eventi/2021/07/01/arena-60-70-80-la-prima-volta-di-amadeus-arena-di-verona-musica?refresh_ce=