Durante la registrazione di #comeunadanza

Durante la registrazione di #comeunadanza Raf Gianluca Tozzi F&P Group – Concerti ed eventiMomy Records #raftozzi #raftozzitour #umbertotozzi #raf

46202220_10156154929964472_307409209014616064_n

 

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Singing #ComeUnaDanza 🎶

Raf

Singing #ComeUnaDanza 🎶
Pubblicate una story su Instagram in cui cantate Come Una Danza! Potete farlo dove volete: in auto, sul divano, in camera, per strada… ovunque! Ricordatevi di taggare @rafriefoli all’interno della story e di inserire l’hashtag #ComeUnaDanza.
Ogni giorno riposterò le stories più interessanti e divertenti!

Umberto Tozzi Official #RafTozzi #RafTozziTour

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“MARCOBALENO” Concerto tributo in omaggio al bassista Marco Mangelli

Mercoledì 14 novembre 2018 dalle ore 21.00 sul palco dello Spirit de Milan.ex Cristallerie Livellara in via Bovisasca 57/59 a Milano.

Marco Mangelli non è stato il più grande bassista del mondo: è stato il più importante. È stato il più importante perché suonava per sé stesso. Ma non in senso egoistico: il bassista è il centro della band, quello che tiene insieme tutto. Il cantante non guarda il chitarrista, guarda il bassista: Marco era questo, era il centro”. (Roberto Vecchioni)

Era un grande bassista, Marco Mangelli, era un centro di connessione non solamente per i musicisti che hanno suonato con lui: era così con tutti coloro che incontrava. L’accoglienza, in lui, era qualcosa di innato da sempre. E il suo coraggio, gigantesco.

Il ricordo di questa gentilezza e di un’intelligenza, di una curiosità sempre viva, hanno fatto breccia nei cuori di moltissimi musicisti che hanno suonato con lui e che suoneranno e canteranno per lui mercoledì 14 novembre 2018.

Dalle ore 21.00 fino a notte fonda, si alterneranno sul palco dello Spirit de Milan ex Cristallerie Livellara, in via Bovisasca 57/59 a Milano, in un concerto benefico in ricordo di Marco.

Sarannp presenti: Roberto Vecchioni, Biagio AntonacciI,Tricarico, Ronnie Jones, Enrico Ruggeri, Eugenio Mori, Gigi Cifarelli, Pancho Ragonese, Pepe Ragonese Emilio Foglio, Alessio Nava, Piero Orsini, Emilio Cuccato, Michele Fazio, Dario Tanghetti, Franco Penatti, Dagmar Segbers, Sandro De Bellis, Maxx Furian, Tony Casuscelli, Tonino De Sensi, Roberto Gualdi, Massimo Germini, Alex Battini, Gabriele Boria, Giorgio Di Tullio, Faso, Caterina Crucitti, Liano Chiappa, Andrea Montalbano, Fabio Roveroni, Pino Di Pietro, Grazie Carlo Palmas,.

E ancora: Paolo Polifrone, Alex Polifrone, Gianluca Martino, Lucio Fabbri, Hermes Locatelli, Antonio Galbiati, Francesco Corvino, Rosella Cazzaniga, Orazio Nicoletti, Deborah Falanga, Heggy Vezzano, Stefano De Maco, Giorgio Secco, Marcello De Toffoli, Marco Guerzoni, Lola Feghaly, Lalla Francia, Leif Searcy, Daniele Moretto, Daniele Comoglio, Amedeo Bianchi, Fabio Valdemarin, Ernesto Ghezzi, Paola Atzeni, Marco Bianchi, Marcello “Bread” Schena, Diego Corradin, Paolo Costa, Beppe Pini, Marcello De Toffoli, Daniele Comoglio, Mic Monesta, Enrico Santangelo, Andrea Fecchio, Nicolò Fragile, Antonio Petruzzelli, Eros Cristiani, Isabella Casucci, Aldo Banfi, Claudio Bazzari, Alberto Pavesi, Silvia Fuse’, Andrea Pollione, Pietro Pizzi.

Antonio Lupi, Ernesto Ghezzi, Amedeo Bianchi, Rino Di Pace, Carmelo Isgrò, Luca Meneghello, Valentina Ferrari, Gaetano Cappitta, Sergio Cocchi, Giovanni Giorgi, Pancho Ragonese, Pepe Ragonese, Lorenzo Poli, Alex Pacho Rossy, Alessandro Usai, Tony Arco, Riccardo Fioravanti, Niccolò Cattaneo, Marco Brioschi, Roberto Oreti, Massimo Varini, Fabio Coppini, Max Zaccaro, Stefano Re, Alex Procacci, Valentino Finoli, Massimiliano Laganà.

Nato a Bertinoro, in provincia di Forlì, il 22 agosto del 1965, Marco Mangelli ha studiato il basso elettrico con Ares Tavolazzi e seguito seminari con artisti come John Patitucci, Victor Bailey e Percy Jones. Nel mondo della musica italiana era molto noto perché sono tantissimi i nomi con cui ha lavorato, da Cristiano De André a Biagio Antonacci, da Andrea Bocelli a Gianni Morandi e ancora Umberto Tozzi, Massimo Ranieri, Enrico Ruggeri, Alex Baroni, Francesco Tricarico, Aida Cooper, Ronnie Jones e persino Gloria Gaynor.

Per Info, Ufficio Stampa, organizzazione Evento: Letizia Cherubino, Per contatti: marcobaleno1411@gmail.com..Evento Facebook.

https://www.webl0g.net/2018/11/08/marcobaleno-concerto-tributo-in-omaggio-al-bassista-marco-mangelli/

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Brava Alexa! Questa musica ci piace!

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il Rosario della sera: puntata del 31.10.2018

cdn.gelestatic.it/deejay/www/2018/01/Fiorello-cover-1200×627.jpg

  • umberto Tozzi e Raf ospiti da Fiorello su Radio Deejay 
Pubblicato in News | Contrassegnato , | Lascia un commento

Radio1 Music Club

Un brano 🎼 un album 🎧 e un tour insieme 🌎 a Radio1 Music Club il ritorno di Raf e Umberto Tozzi Official

 

Condivisioni: 1
Pubblicato in News | Lascia un commento

Raf e Umberto Tozzi di nuovo insieme sul palco

29 OTTOBRE 2018 –

Insieme hanno già fatto un pezzo di storia della musica italiana. Ed ora RAF e Umberto Tozzi tornano a cantare insieme. In un tour che partirà ad aprile prossimo. Un tour anticipato da un brano inedito. Che raccontano così a Fausto Pellegrini –

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Raf-e-Umberto-Tozzi-di-nuovo-insieme-sul-palco-b26ab4c6-fe09-4922-9665-e15485806486.html

Pubblicato in News | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Sanremo 2019: cast, Big, indiscrezioni

di  | 26 ottobre 2018

Sanremo 2019: cast

Continuano le indiscrezioni in merito al cast della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo che andrà in scena dalla città dei fiori dal 5 al 9 febbraio prossimi. Tanti i pettegolezzi in merito agli artisti che saranno in gara nella categoria Big, l’unica presente quest’anno, visto che i vincitori di Sanremo Giovani a dicembre gareggeranno direttamente con i grandi nomi della musica italiana. Al momento l’unica ad aver confermato di essersi presentata per la gara è Loredana Bertè: dopo il rifiuto dello scorso anno, torna alla corte del direttore artistico Claudio Baglioni con un brano scritto appositamente per lei da Gaetano Curreri degli Stadio.

Sanremo 2019: cast, Big, indiscrezioni

Sanremo 2019: Big

Secondo quanto fa sapere All Music Italia per la casa discografica Sony dovrebbero presentarsi Deborah Iurato, Chiara Galiazzo, Giusy Ferreri, Anna Tatangelo in coppia con Gigi D’Alessio, Il Volo, Rocco Hunt, Baby K, Lorenzo Fragola, Enrico Nigiotti, Riki. Per la Universal dovrebbero esserci Federica Carta in coppia con Shade, Carmen Ferreri, gli Stadio, i Negrita, gli Ex Otago e Dolcenera. Per Warner invece sul palco del Teatro Artiston dovrebbero arrivare Loredana Bertè, Paola Turci, Thomas, Max Pezzali. Per le altre etichette indipendenti potremmo vedere Raphael Gualazzi, la neo accoppiata Raf e Umberto Tozzi, Arisa, Simona Molinari, il vincitore della passata edizione delle Nuove Proposte UltimoBianca Atzei, Gianluca Grignani, Zen Circus, Modà, Spagna, Fiordaliso, Mietta e Pupo.

Sanremo 2019: indiscrezioni

Nel frattempo continuano le indiscrezioni in merito alla gara delle Nuove Proposte dal 17 al 21 dicembreNon sarà un talent show. Le iscrizioni sono terminate qualche settimana fa e la commissione dovrà ascoltare circa 800-900 brani in breve tempo. Quali saranno i due artisti tra i 26 che si sfideranno poi su Rai 1 ad accedere alla gara vera e propria?

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

ANTEPRIMA ITUNES – COME UNA DANZA

https://itunes.apple.com/it/album/come-una-danza/1439460736?i=1439460738&app=itunes&ign-mpt=uo%3D4

 

1 brano, 3 minuti

Anteprima
TITOLO DURATA PREZZO
1 0,99 €

Valutazioni e recensioni

4,5 su 5
13 valutazioni
Gabrysky

Finalmente!!!

Che bella canzone! Grande ritorno 😊

GIANRADI

Una garanzia

Raf, ti aspettavo… anche Umberto è bravo.

Zerofolle1973

Molto bella

Anni 80 gradito ritorno

Pubblicato in News | Lascia un commento

Raf e Umberto Tozzi: una nuova canzone insieme (e poi un disco e un tour)

31 anni dopo «Gente di mare» i due artisti hanno deciso di tornare in sala d’incisione insieme. Il risultato è l’avvolgente singolo «Come una danza», contagioso inno di speranza che rappresenta il primo passo di un nuovo sodalizio

Foto: Da sinistra, Raf (vero nome Raffaele Riefoli) e Umberto Tozzi. Il loro nuovo singolo si intitola «Come una danza» e anticipa un tour nei palazzetti di varie città  – Credit: © Luisa Carcavale

26 Ottobre 2018 | 14:42 di Andrea Di Quarto

Alle spalle hanno un solo brano cantato insieme, «Gente di mare», inciso 31 anni fa e diventato un successo internazionale. Il feeling fra Raffaele Riefoli, più conosciuto come Raf, e Umberto Tozzi, però, non si è mai interrotto e nei giorni scorsi i due artisti hanno deciso di tornare in sala d’incisione insieme. Il risultato è l’avvolgente singolo «Come una danza», contagioso inno di speranza che rappresenta il primo passo di un nuovo sodalizio che porterà Raf e Tozzi in tour da aprile.

Com’è nata l’idea di un nuovo duetto?
Umberto Tozzi: «Raf è stato tra gli ospiti presenti lo scorso ottobre all’Arena di Verona in occasione del mio concerto-evento “40 Anni Che Ti Amo”. Con tutto il rispetto per i tanti artisti che mi hanno onorato della loro presenza, e che ancora ringrazio, quando Raf è salito sul palco abbiamo sentito un responso del pubblico veramente bello, una sensazione che si capisce solo quando sei sul palco. Questo ci ha fatto venire voglia di fare qualcosa insieme. Mi ha detto che aveva un pezzo nuovo e io l’ho trovato fantastico. Quindi eccoci qui».
Raf: «Il pezzo era in embrione e nel momento in cui abbiamo deciso di fare questa cosa l’ho finito pensando che l’avrebbe cantato Umberto. Perché quando lui canta una canzone è incredibile: cambia tutti gli equilibri e le dà un’impronta molto personale. Senza Umberto non sarebbe la stessa cosa. Avevamo voglia di tornare a divertirci come in passato, perché abbiamo fatto dischi diversi e abbiamo stili differenti, ma tra noi c’è una stima reciproca e quando ci mettiamo a fare una cosa insieme a ognuno di noi piace come l’altro ci si inserisce».

La vostra è un’amicizia di vecchia data…
Raf: «Già, a metà degli Anni 80 lavoravamo con il produttore Giancarlo Bigazzi in quella che sostanzialmente era una scuderia di produzione. In questo ambito sono nate diverse canzoni che ci hanno visto coinvolti. Nel caso di “Si può dare di più” (che vinse il Festival di Sanremo del 1987 cantata da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi, ndr) avrei dovuto cantarla anch’io, ma venivo da un percorso diverso, allora cantavo in inglese e non me la sentii. Inizialmente a eseguirla doveva essere un supergruppo alla Band Aid, ma il progetto non andò in porto e si optò per affidarla al trio che vinse Sanremo. Da lì in poi io e Umberto siamo andati avanti a collaborare in grande amicizia, intesa e simpatia sia umanamente sia professionalmente. Una lunga storia… d’amore (ride)».
Tozzi: «Subito dopo cantammo insieme all’Eurofestival del 1987  “Gente di mare”, che arrivò terza e fu la prima canzone di Raf in italiano. Il progetto non proseguì perché avevamo due percorsi artistici diversi. Quell’occasione la prendemmo come un evento unico e ognuno di noi continuò poi per la propria strada. Però siamo stati vicini di casa per dieci anni, i nostri figli si conoscono, siamo stati ai rispettivi matrimoni…».

Siete due popstar eppure entrambi avete origini rock: Raf era con Ghigo Renzulli, futuro chitarrista dei Litfiba, nel gruppo punk-rock dei Cafè Caracas; Tozzi era il chitarrista de La Strana Società.
Raf: «Nessuno dei due pensava di fare il cantante. Volevamo solo suonare. Erano anni in cui non c’erano i talent, le nostre palestre erano le band e suonare nei club. Io emulavo i  miei idoli dell’epoca: facevo il bassista e cantavo solo perché gli altri del mio gruppo non volevano farlo».
Tozzi: «Per me è la stessa cosa. La nostra scuola era la strada. Ho vissuto dai 16 ai 24 anni facendo il chitarrista, da giovane ero anche bravo, e suonavo per un sacco di gruppi e artisti. Io nasco con la musica dei Beatles e da lì in poi ho sviluppato tutto il mio gusto. Non pensavo di cantare e non volevo cantare, la mia voce non mi piaceva. La mia massima aspirazione era formare un gruppo e farne parte. Poi mi hanno convinto a fare il protagonista ed è andata così, ma è stato traumatico vedersi catapultare su un palcoscenico».

Tra tante hit, qual è il vostro lavoro che avrebbe meritato più fortuna?
Tozzi: «Ho avuto degli insuccessi, come tutti, ma un titolo che mi fece rimanere male fu “Il grido”. Quel disco avrebbe meritato un ascolto più ampio che purtroppo non ci fu, ma rimane uno dei miei album che preferisco».
Raf: «Per me è “La prova”, un album rock che sconfinava dagli ambiti del pop rock. La casa discografica disse di appoggiarmi, ma in realtà non lo fece e il disco non andò come doveva. Molti fan ancora oggi mi dicono che è il loro preferito».

https://www.sorrisi.com/musica/dischi-in-uscita/raf-e-umberto-tozzi-una-nuova-canzone-insieme-e-poi-un-disco-e-un-tour/#share

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: