Milano, Umberto Tozzi e Raf tornano al teatro degli Arcimboldi: il live con i loro successi

Paolo Carnevale

Cosa è restato di quegli anni Ottanta? Di sicuro Tozzi e Raf insieme per un tour: «Il pubblico ci ama, forse la nostra musica è come una terapia». La nuova generazione di artisti? «Gli unici che si distinguono sono Achille Lauro e Sangiovanni»

desc img
Raf, 62 anni, e Umberto Tozzi, 69. I due artisti, amici ed ex vicini di casa, si sono di nuovo lanciati in un progetto comune a 35 anni dalla hit «Gente di mare»

Uno è il cantante pop-rock italiano che ha venduto più dischi in tutto il mondo. Settanta milioni, più di Vasco Rossi e Ligabue messi insieme, tanto per dare un’idea. L’altro è un’icona della musica leggera italiana. Umberto Tozzi e Raf, due grandi amici che, a 35 anni dal successo di «Gente di mare» del 1987, hanno deciso di riunirsi in un nuovo progetto comune. L’idea è nata il 14 ottobre 2017 all’Arena di Verona, quando Tozzi, per festeggiare i 40 anni dalla uscita del suo inno «Ti amo», ha invitato Raf ad unirsi a lui sul palco, e da quel duetto si è acceso in entrambi l’entusiasmo di tornare a cantare insieme. Così, dopo l’album live «Due, la nostra storia», registrato dal vivo durante una prima serie di concerti nei palasport, la coppia di cantanti è tornata ad esibirsi nei teatrima il covid ha fermato tutto. Dopo la pausa forzata, il tour riparte con due live agli Arcimboldi, con uno show che del disco riproduce l’idea vincente: rilanciare dal vivo i grandi successi dei due artisti. In scaletta ci sono più di 30 canzoni, da «Gloria» a «Self Control», da «Si può dare di più» a «Cosa resterà degli anni 80», da «Infinito» a «Ti amo», ma anche «Ti pretendo», «Il battito animale», «Immensamente», e il loro ultimo brano a due «Come una danza». «Una scaletta — spiega Tozzi — che proponiamo con due band mischiate per una supergruppo formato da 20 elementi e due repertori di grandi successi per la prima volta rivisitati a due voci. Ci sono anche medley di canzoni scritte insieme, e due parti acustiche. Finora c’è stato un grande successo di pubblico, nonostante il periodo non favorevole agli spettacoli dal vivo, forse perché la musica è come una terapia».

Amici nella vita

Sodali sul palco e anche amici nella vita normale pur vivendo in luoghi distanti: Tozzi a Montecarlo, Raf, tra Roma e Miami. «Ci siamo conosciuti a Firenze, negli anni 80, — racconta Raf, classe 1959, Raffaele Riefoli all’anagrafe — grazie al nostro produttore, Giancarlo Bigazzi. Io cantavo in lingua inglese, come in “Self Control”, la mia prima hit disco. Nello stesso tempo ero autore di successo, come con “Si può dare di più”, che avrei dovuto cantare con Tozzi e Morandi. Ruggeri prese il mio posto perché io avevo vincoli contrattuali. A Roma, io e Umberto eravamo vicini di casa, e da allora siamo legati da una profonda amicizia. Andiamo perfino in vacanza insieme, in luoghi isolati, perché siamo entrambi “sociopatici”». Di quegli anni ’80 che cantano in una delle loro canzoni più famose, sembra rimasto ben poco. «Sono cambiate tante cose — dice Raf—, dall’avvento dei social, dall’uso sfrenato degli smartphone, senza i quali ormai ci sentiamo smarriti. Il tempo di creazione delle canzoni era più diluito, più elaborato, perché erano pensate per durare più a lungo. Ora è tutto più veloce, più usa e getta, e vengono scopiazzati brani già fatti. La base del pop sta nell’immediatezza del linguaggio. Come abbiamo fatto noi due, quando nell’era dell’impegno sociale, scrivevamo canzoni poetiche con parole semplici come “ti amo”, appunto». «Prima — gli fa eco Tozzi —, ognuno aveva la propria vocalità riconoscibile. Questa generazione non ha futuro. Gli unici che si distinguono per originalità sono Achille Lauro e Sangiovanni»

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/22_gennaio_17/umberto-tozzi-raf-tornano-teatro-arcimboldi-live-loro-successi-a51032b8-7768-11ec-9b84-15d17d060c69.shtml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.